Lo Standard ISO

Lo Standard ISO


Le strutture dati e le grandezze che devono essere rilevate per poter parlare di firma grafometrica sono definite dallo standard ISO19794/7 e sono riassunte nella tabella:


NomeDescrizione
XCoordinata X del punto sul piano di firma
YCoordinata Y del punto sul piano di firma
ZAltezza della penna rispetto al piano di firma
VXVelocità rispetto l’asse X
VYVelocità rispetto l’asse Y
AXAccelerazione rispetto l’asse X
AYAccelerazione rispetto l’asse Y
TTempo trascorso dall’inizio del campionamento
DTIntervallo tra due campionamenti consecutivi
FPressione (forza applicata dalla penna al piano di firma)
STocco della penna sul piano di firma (SI/NO)
TXInclinazione della penna rispetto l’asse X
TYInclinazione della penna rispetto l’asse Y
AZAngolo di azimuth della penna rispetto al piano di firma
ELAngolo di elevazione della penna rispetto al piano di firma
RRotazione della penna rispetto al suo asse

La raccolta dei dati biometrici deve avvenire attraverso un campionamento puntuale del tratto di firma. La frequenza di campionamento deve essere pari o superiore ai 50Hz (50 campioni al secondo).
Per soddisfare lo standard, inoltre, è obbligatorio che i sistemi di firma grafometrica registrino le grandezze X e Y e almeno una tra T e DT.
Sono facoltative tutte le altre grandezze, anche se la pressione e l’altezza della penna rispetto al piano di firma sono parametri che rafforzano notevolmente il campione raccolto.